Osman Gürsoy è un anziano turco che più di quarant’anni fa ha girato più volte Europa e Nord America in sella a uno scooter di 250 cc. Un’intervista-documentario ne ripercorre le gesta.

di Dario Tortora


Tolga Başol è un filmmaker di Istanbul che dal 2014 gira il mondo in moto pubblicando le sue avventure con lo splendido pseudonimo Ride Must Go On (non perdetevi i suoi video).

Sempre nel 2014 ha lanciato una campagna di crowdfunding su Indiegogo per realizzare un breve documentario su Osman Gürsoy, un uomo di 80 anni che dalla fine degli anni Sessanta è partito dalla Turchia ben 18 volte, spinto da un’irrefrenabile curiosità. Ha finito per percorrere più di 200.000 km in sella a uno scooter di 250 cc (sei cavalli!) attraverso Europa e Nord America. La passione di Osman per le moto è iniziata modificando da piccolo una bicicletta, semplicemente aggiungendovi un motore.

Nonostante sia oggi poco famoso, si tratta del primo turco a poter essere considerato a tutti gli effetti un motoesploratore. Da qui il desiderio di Tolga di documentare questa storia, andando a intervistare Osman con attrezzatura minima e facendosi raccontare le vicissitudini a cui è andato incontro nelle sue peregrinazioni.

“Ordu, Texas”, questo il titolo del progetto, non ha purtroppo raccolto i fondi sperati. Tolga ha quindi deciso di pubblicare comunque una versione director’s cut del suo documentario, priva del lavoro di post produzione che aveva in mente.

La verità è che delle finiture non importa. In quasi mezz’ora si vedono poche moto (niente action cam all’epoca), ma colpiscono l’umanità e la passione di quest’uomo per quell’incontenibile desiderio di andare più in là che conosciamo molto bene. I racconti di Osman sono in turco, ma fortunatamente qualcuno si è prodigato per tradurli in inglese: dopo aver premuto sul pulsante play in alto ricordatevi quindi di attivare l’opzione per i sottotitoli di YouTube.