Non è mai facile scegliere gli pneumatici giusti per un viaggio avventura in moto, dovendo trovare il giusto compromesso fra durata e capacità di affrontare qualsiasi tipo di terreno, anche fuoristrada. Proprio per questo tipo di utilizzo, Pirelli presenta Scorpion Rally STR, il nuovo pneumatico adventure che vuole conciliare le prestazioni di una gomma da fuoristrada con quelle di una per uso stradale. A detta della Casa, infatti, il battistrada aggressivo fornisce trazione in sterrato, mentre la tecnologia con cui è costruito garantisce stabilità, maneggevolezza, agilità su strada, oltre alla necessaria sicurezza sul bagnato.

Gli Scorpion Rally STR sono caratterizzati da una mescola ad alto contenuto di silice e il disegno del battistrada presenta un’elevata superficie di gomma a contatto con il terreno, tutto a garanzia di chilometraggi elevati. Il battistrada presenta una geometria e un rapporto tra altezza e larghezza del tassello inediti, che dovrebbero assicurare ottima stabilità su strada senza compromettere la trazione in fuoristrada. I grandi tasselli centrali, infatti, assicurano un’abbondante area d’impronta, mentre gli ampi incavi centrali permettono ai tasselli di penetrare nel terreno offrendo trazione in off road. Infine è presente una fascia unica di mescola ad alto contenuto di silice, allo scopo di ottenere un’elevata resistenza allo strappo, stabilità, resistenza all’abrasione e un elevato livello di grip sia su asciutto sia su bagnato.

Mantenendo la filosofia Pirelli del profilo a raggiatura variabile, nel caso dello Scorpion Rally STR sono state aumentate la misura della corda e la lunghezza complessiva dello sviluppo del profilo, allo scopo di aumentare la superficie dell’area di contatto e quindi il grip e la stabilità anche in fase di piega. L’altezza del “cappello” è stata sensibilmente aumentata per migliorare la capacità di assorbimento, il comfort e la stabilità. Infine la cintura d’acciaio a 0 gradi delle misure radiali ha fittezza variabile lungo il profilo: questo permette di aumentare la rigidità strutturale in corrispondenza degli intagli tra i tasselli centrali e quelli laterali, aumentando la resistenza complessiva alla deformazione della superficie di contatto, con grande vantaggio per la stabilità anche a pieno carico e con moto pesanti.

Disponibile da gennaio 2017 nelle misure della nuova Ducati Scrambler, la gamma verrà ampliata nel corso dell’anno. Di seguito le misure annunciate:

ANTERIORE
100/90 – 19 M/C 57V M+S TL
110/80 R 19 M/C 59V M+S TL
120/70 R 19 M/C 60V M+S TL
90/90 – 21 M/C 54V M+S TL
POSTERIORE
130/80 R 17 M/C 65V M+S TL
140/80 R 17 M/C 69V M+S TL
150/70 R 17 M/C 69V M+S TL
170/60 R 17 M/C 72V M+S TL
150/70 R 18 M/C 70V M+S TL