La quinta edizione dell’evento dedicato al mototurismo in fuoristrada si terrà dal 30 giugno al 2 luglio e si snoderà ancora lungo l’ampia rete di strade sterrate in alta quota della Val di Susa e della Val Chisone, con base a Sestriere. Si tratta di un’ottima occasione per avvicinarsi alla guida off road, ricevendo consigli e facendo esperienza con le guide IGAST ufficialmente riconosciute dalla FMI. Proprio la presenza delle guide è una specialità dell’evento, essendo non solo esperte nel trovare le strade più belle e opportune per l’abilità dei partecipanti, ma anche piloti in grado di suggerire a chi ne avesse bisogno come affrontare le eventuali insidie della disciplina.

I gruppi, composti da massimo quindici motociclisti, affronteranno itinerari che si snodano per centinaia di chilometri attraverso percorsi prevalentemente sterrati e immersi nell’affascinante ambiente naturale d’alta quota, tra valli, altipiani, borgate e alpeggi che sfiorano anche i 3.000 metri di altitudine. Nell’arco delle tre giornate sono previsti diversi giri che passeranno da tutti gli spettacolari punti panoramici della zona, tra forti, avamposti, caserme e punti di osservazione: la strada dell’Assietta, le montagne del Seguret, il colle del Colomion, le valli Argentera e di Thuras, i Monti della Luna, e il mitico Chaberton, la cui strada verrà riaperta in esclusiva per gli iscritti alla manifestazione.

L’iscrizione prevede diversi livelli di costo, in funzione del tempo e della scelta di ogni partecipante; maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’associazione Over2000riders.